ASSEDIO A MADRID

1936 – 1939, la Guerra Civile Spagnola nelle immagini dell' "Archivo Fotográfico de la Delegación de Propaganda y Prensa de Madrid durante la Guerra Civil"

Creata per l’Ottantesimo del conflitto, in anteprima per l’Italia e patrocinata dall’Instituto Cervantes de Milán, l’esposizione si compone di circa 60 riproduzioni digitali da stampe fotografiche, selezionate tra le più belle delle circa 3000 immagini conservate dal fondo “Archivo Fotográfico de la Delegación de Propaganda y Prensa de Madrid durante la Guerra Civil” del “Ministerio de Educación, Cultura y Deporte. Archivo General de la Administración”. Sulla falsa riga della catalogazione utilizzata all’epoca in cui è nato il fondo, la selezione narra i primi momenti della ribellione dell’esercito golpista, la mobilitazione popolare in difesa di Madrid assediata dalle truppe di Franco, i bombardamenti aerei, le sofferenze dei civili, la guerra nelle regioni intorno alla Capitale, la vita nelle retrovie.

 

Autori della maggior parte delle foto selezionate sono Manuel Albero e Francisco Segovia, fondatori nel 1930 dell’agenzia fotografica Albero y Segovia Información Gráfica. Specializzati in fotografia sportiva, collaboratori di diverse testate giornalistiche, allo scoppio del conflitto divennero fotoreporter di guerra entrando nella Storia della Fotografia spagnola grazie alla qualità delle loro immagini. Per un tragico paradosso, le fotografie conservate nel fondo, realizzate per documentare l’aggressione fascista alla Repubblica, denunciare a tutto il mondo le conseguenze dei bombardamenti sulle città e mostrare le vittime civili da essi causate, furono utilizzate alla fine della guerra dal regime franchista per perseguire i miliziani repubblicani ritratti.

A cura di:

Alessandro Luigi Perna

Una produzione di:

Eff&Ci - Facciamo Cose

 

Con il patrocinio di:

Instituto Cervantes De Milán

Foto di:

Ministerio de Educación, Cultura y Deporte

Archivo General de la Administración

Fondo “Archivo Fotográfico de la Delegación de Propaganda y Prensa de Madrid durante la Guerra Civil”

per accedere all'area protetta 

foto sfondo pagina ©  Ministerio de Educación,Cultura y Deporte