HUMAN RIGHTS

LA STORIA DELL’ONU (E DEL MONDO)

NELLE PIÙ BELLE IMMAGINI DELLA UNITED NATIONS PHOTO LIBRARY

Composta da circa 62 immagini, la mostra fotografica “Human Rights. La Storia dell’ONU (e del mondo) nelle più belle immagini della United Nations Photo Library” ripercorre le vicende e l’evoluzione dell’organizzazione internazionale dalla sua nascita nel 1945 attraverso le più belle immagini conservate nel suo archivio storico fotografico. La mostra si sofferma in particolare sulle più importanti missioni sia civili che militari di cui le Nazioni Unite sono state protagoniste, prendendole come spunto per raccontare anche la storia del Mondo dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Nello stesso tempo la selezione di fotografie vuole raccontare come è cambiata nel corso del tempo la sensibilità del pianeta nei confronti di alcune della questioni di fondo che animano o assediano (a seconda dei punti di vista) le società contemporanee – l’estrema povertà di alcuni paesi, l’istruzione, l’assistenza sanitaria,  la diffusione dei diritti umani, l’esplosione demografica, la questione femminile, il numero crescente di anziani, la sostenibilità ambientale dello sviluppo, la diffusione degli stupefacenti, le migrazioni, la giustizia, la democrazia, etc. Infine la mostra mira a indurre una riflessione sulla struttura dell’ONU e le sue contraddizioni, sia politiche che ideologiche, derivanti dal fatto che molti dei paesi che aderiscono alle Nazioni Unite non ne condividono i principi fondanti.

 

L’Organizzazione delle Nazioni Unite viene fondata a San Francisco a Seconda Guerra Mondiale ancora in corso con una conferenza internazionale che si tiene dal 25 aprile al 26 giugno 1945 e si conclude con la firma dello statuto da parte dei primi 50 stati aderenti. Lo Statuto delle Nazioni Unite entra in vigore solo il 24 ottobre del 1945: deve infatti attendere la ratifica da parte della maggioranza degli altri Stati firmatari e, soprattutto, dei 5 membri permanenti del Consiglio di Sicurezza - cioè i principali Stati usciti vincitori dalla Seconda Guerra Mondiale: Cina (fino al 1971 Taiwan), Francia, Regno Unito, Russia (all’epoca l’URSS) e Stati Uniti. La data del 24 ottobre è poi scelta come Giornata delle Nazioni Unite. La prima assemblea generale, con la presenza di 51 Stati, si tiene il 10 gennaio 1946 a Londra. Sede principale, su richiesta degli Stati Uniti, principali ideatori e finanziatori dell’Organizzazione, diventa successivamente New York. Sempre nel 1946 è sciolta la Società delle Nazioni. Agli Stati perdenti è consentito entrare nelle Nazioni Unite solo parecchi anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale – all’Italia nel 1955, al Giappone nel 1956, alle due Germanie nel 1973. Nel 1988 è stato assegnato alle forze di peacekeeping dell'ONU il Premio Nobel per la Pace. Nel 2001 lo stesso premio è stato dato direttamente all'ONU. Attualmente aderiscono all'organizzazione Internazionale 193 Stati del mondo su un totale di 206.

 

A cura di:

Alessandro Luigi Perna

 

Una produzione di:

Eff&Ci - Facciamo Cose

 

Foto di:

United Nations Photo Library

per accedere all'area protetta 

foto sfondo pagina © Courtesy UN Photo